Gatti
Giorgio Gatti

Giorgio Gatti è nato a Poggio a Caiano: Toscano. Ha vinto il concorso “Adriano Belli” di Spoleto. È risultato vincitore della Rassegna Televisiva Internazionale “Voci Nuove Rossiniane” indetta dalla Radio Televisione Italiana.
Ha cantato in seguito in importanti festival, teatri italiani ed esteri riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica per l’interpretazione dei ruoli del suo vasto repertorio. “…Giorgio Gatti è un baritono particolarmente versatile anche se votato dalla sua non comune esuberanza comica alle parti giocose del grande repertorio sette-ottocento”.
Ha cantato sotto la direzione di illustri maestri: (Herbert Albert, Bruno Bartoletti, Semyon Bychkov, Alberto Erede, Gianluigi Gelmetti, Vittorio Gui, Renè Leibowitz, Zubin Mehta, Mario Rossi …)
Ha fatto parte del complesso “Piccolo teatro musicale della città di Roma” diretto da Renato Fasano.
Esegue in Duo con la moglie, Maria Teresa Conti pianista e clavicembalista, concerti di musica da camera.
Ha lavorato con registi come: (Vera Bertinetti, Mauro Bolognini, Sylvano Bussotti, Giancarlo Cobelli, Filippo Crivelli, Edmo Fenoglio, Goffredo Gori, Marcella Govoni, Ugo Gregoretti, Gian Carlo Menotti, Jonathan Miller, Giuseppe Patroni Griffi, Lucia Poli, Jean Pierre-Ponnelle, Virginio Puecher, Lorenzo Salveti, Pier Luigi Samaritani, Sandro Sequi, Luigi Squarzina, Franca Valeri, Franco Zeffirelli …) e accanto a colleghi illustri come: (Fedora Barbieri, Plácido Domingo, Mirella Freni, Magda Olivero, Juan Pons, Ruggero Raimondi, Giuseppe Taddei, Alfredo Kraus, …) Ha effettuato numerose incisioni con varie case discografiche: (Bongiovanni, Decca, Philips, Sugar, Teldec, TimaClub …)
Si è dedicato anche alla riscoperta di parti buffe in opere di rara esecuzione o del tutto inedite di Pasquale Anfossi, Luigi Cherubini, Pietro Chiarini, Valentino Fioravanti, Carlo Franchi, Johann Adolph Hasse, Benedetto Marcello, Francesco Morlacchi, Giovanni Battista Pergolesi, Niccolò Piccinni, Antonio Sacchini, Antonio Salieri, Domenico Sarro, Alessandro e Domenico Scarlatti.
Ha interpretato la parte del Sacrestano nel film televisivo “Tosca nei luoghi e nelle ore di Tosca” insieme a Plácido Domingo, sotto la direzione di Zubin Mehta con la regia di Giuseppe Patroni Griffi. Ha interpretato la parte del Marchese d’Obigny nel film televisivo “La Traviata à Paris” sotto la direzione di Zubin Mehta con la regia di Giuseppe Patroni Griffi.
Ha interpretato la parte dell’Impresario nel “Musical” Caruso la storia di un mito con Katia Ricciarelli e Gian Luca Terranova con la regia di Flippo Crivelli. Ha interpretato la parte di Cassell  nella “Commedia musicale” Victor Victoria con Paolo Ferrari e Matilde Brandi con la regia di Claudio Insegno. Ha interpretato la parte del Marchese d’Obigny ne La Traviata sotto la direzione di GianFabrizio Maria Carminaticon la regia di Marco Gandini al Teatro dell’Opera di Roma.luigi Gelmetti con la regia di Franco Zeffirelli al Teatro dell’Opera di Roma. Ha interpretato la parte del Sacrestano in Toscasotto la direzione di Fabrizio Maria Carminati con la regia di Marco Gandini al Teatro dell’Opera di Roma.